pria Arsiero cogollo_2

Buongiorno,
mi chiamo Giuseppe Stanca e risiedo in Trentino. Da molti anni, con amici e famiglie, passiamo i nostri weekend nel suggestivo posto che si chiama Contrà Pria a pochi minuti da Arsiero e Cogollo del Cencio in provincia di Vicenza. Un luogo suggestivo ed ideale per passare una domenica in compagnia o anche da soli. Un posto che fa bene all’ anima, alla meditazione o semplicemente alla propria salute. Un bellissimo gioiello che soddisfa la vista e lo spirito. Purtroppo ci sono delle riflessioni che vorrei fare ed indirizzarle agli amministratori di zona ed ai politici. Spero che possano essere di aiuto per migliorare un tesoro che fa parte di un patrimonio culturale e naturale.

La strada di accesso, per raggiungere la contrada e troppo stretta in alcuni punti mettendo in difficoltà gli ingressi e le uscite degli automobilisti, soprattutto nei giorni di festa con l’ aumento dei visitatori, inoltre in fondo la strada ci sono  rami di alberi  di un privato che occupano il suolo pubblico e la transenna in legno troppo vicina la strada mettendo in difficoltà le auto in transito.

In piena stagione e soprattutto nei giorni festivi assistiamo quasi sempre ad un parcheggio selvaggio. Anarchia assoluta dei posti auto. Manca un parcheggiatore che coordini il tutto. Peccato! Il Comune di Cogolo ed il Comune di Arsiero perdono un’occasione per fare cassa e per migliorare un servizio. Se poi aggiungessero dei bagni pubblici a pagamento forse ci sarebbe più ordine ed anche in questo caso i visitatori otterrebbero un ulteriore servizio, inoltre si eviterebbe di trovare cacche e fazzoletti nei sentieri vicino al fiume Pria.

Nelle giornate di grande afflusso manca un servizio coordinato per i rifiuti, e la Pria si trasforma in una piccola discarica, inoltre abbiamo notato che gli argini del fiume lasciano a desiderare, si nota poca cura nella pulizia degli alvei. Una corretta gestione del problema si attua attraverso un attento e preparato percorso di manutenzione, in questo caso manca.

La Pria è dotata di sentieri naturali lungo il fiume, peccato che i Comuni interessati non mettano a disposizione delle transenne in legno o dei piccoli ponticelli che aiuterebbero i visitatori a passeggiare in sicurezza. In sintesi la Contrada Pria è un gioiello della natura, peccato che sia incrostato da queste inefficienze, un gioiello che potrebbe splendere con maggior brillantezza.

Cordiali saluti
Giuseppe Stanca

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:
Stampa questa notizia