made in malga

Ne hanno parlato tutti i tg nazionali e l’evento si conferma ancora una volta un appuntamento di grande livello enograstronomico. Si è conclusa ieri la sesta edizione di Made in Malga, l’evento nazionale di esposizione dei migliori prodotti caseari provenienti dagli alpeggi nonché birre, confetture e altre produzioni d’alta quota e la seconda edizione del Mountain Wine Festival, il salone dei maggiori vini di montagna italiani ed esteri. Il meteo instabile, a tratti molto perturbato ha reso difficile la vita agli oltre 100 espositori, 103 precisamente, provenienti da tutta Italia presenti ad Asiago dal 7 al 10 settembre.

made in malga3Un circuito lungo le vie del centro del capoluogo Altopianese addobbate a tema per l’occasione. Già giovedì e venerdì una buona presenza di pubblico ha garantito la buona riuscita di una manifestazione che porta ad asiago migliaia di persone ogni anno all’inizio di settembre.

In questa sesta edizione di Made in Malga organizzata da Guru del Gusto e ideata dal giornalista Alberto Marcomini si è dato maggior lustro ai casari e ai produttori diretti dei formaggi, un percorso enogastronomico che ha visto protagonisti per la prima volta anche molte aziende ed espositori altopianesi oltre a produttori montani da tutta Italia dalla Valle d’Aosta alla Sardegna. Accanto al circuito espositivo anche laboratori e eventi culturali correlati legati al tema della produzione casearia. Un evento unico e ben riuscito che si è svolto nonostante la pioggia che sabato e domenica ha condizionato gli orari di esposizione ridotti a causa del maltempo.

Giu. Ri.malga1

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su: