antonio guazzo

Sgomento a Breganze per la morte improvvisa di Antonio Guazzo, il vigile urbano dal sorriso sempre pronto.

Cede il passo alla morte a soli 53 anni, Antonio, dei quali gli ultimi 20 in servizio al comando di polizia di Breganze, divenuto la persona di riferimento col pensionamento del comandante Attori. “Era la memoria storica del nostro paese – lo ricorda il sindaco Piera Campana – Mi mancherà molto, lascia un vuoto enorme”.

Una vita quella di Antonio Guazzo, che abitava a Salcedo, vissuta per la divisa che ogni giorno indossava, svolgendo il suo compito con dedizione ed onestà, sia tra pratiche d’ufficio che su strada, raccogliendo stima e benvolere dalla gente.

“Era proprio una bella persona, che al solo pensiero ti faceva sentire sicura, perché sapevi che con lui ogni cosa andava per il verso giusto – continua il primo cittadino di Breganze – L’ho visto pochi giorni fa, abbiamo chiacchierato e mai avrei pensato che non lo avrei più rivisto”.

Breganze è in lutto, perde uno dei suoi uomini d’oro che soli pochi giorni fa era tornato a casa dall’ospedale, per quel cuore che già due anni fa tentò di tradirlo. “Allora si era ripreso molto bene, tornando in fretta in servizio – ricorda ancora Campana- Purtroppo questa volta non è andata così”.

P.V.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su: