Truffa online

Era agli arresti domiciliari per un altro reato, ma la voglia di fare affari ‘facili’ ha avuto la meglio. Filava tutto secondo copione, grazie ad un sistema di ‘telelavoro’ illegale che gli consentiva di fungere da ‘intermediatore’ nelle vendite online, che si risolvevano con l’introito di sostanziose forme di danaro e nessuna consegna della merce ordinata dagli acquirenti. Il truffatore infatti, utilizzava fotografie di prodotti pubblicati in rete, per fare proposte a prezzi scontati, promettendo l’acquisto.

Ci ha però pensato la Polizia Locale Nordest Vicentino a mettere un freno all’attività di un 21enne di origine brasiliana residente a Parma, identificato e denunciato dopo che aveva truffato un thienese che era caduto nella trappola convinto di acquistare due paia di scarpe da ginnastica, uno per sé e uno per un amico.

550 euro il totale della somma versata lo scorso 2 aprile, mediante ricarica di carta prepagata, al sito dell’inserzionista, che avrebbe dovuto consegnare due paia di Adidas Yeezy Beluga 2.0.

Non avendo notizie della consegna e non essendo riuscito a reperire complete informazioni in proprio, il thienese si è quindi rivolto agli agenti del comandante Giovanni Scarpellini per denunciare l’episodio.

Anche grazie all’attività già svolta in proprio dal giovane thienese, che con fare determinato si era dimostrato un provetto investigatore, la Polizia Locale in pochi giorni è riuscita a denunciare il truffatore, identificato in L.B.D.M., 21enne di origine brasiliana residente a Parma ma agli arresti domiciliari nel modenese. Insieme al giovane è stata denunciata anche la madre, identificata in S.D.M., 53enne di origine brasiliana residente a Parma, per concorso nel reato di truffa, essendo la medesima intestataria della carta prepagata sulla quale è avvenuta la ricarica.

Anche il Tribunale di Parma, che aveva disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari, è stato informato dell’azione criminosa posta in essere dal giovane.

A.B.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:
Stampa questa notizia