Leva

‘Bentornate alle armi’: la Francia reintroduce la leva obbligatoria


Il ritorno della leva obbligatoria è uno degli ultimi spot della campagna elettorale italiana, ma in Francia è già stato applicato. “Sarà nazionale, obbligatorio e universale”, ha spiegato il democratico Emmanuel Macron, presidente francese, che martedì lo ha reso noto davanti ad una platea di giornalisti, dissipando ogni dubbio. Il servizio di leva, che alcuni... continua a leggere...
Elisa Gonzo

Malo. Gonzo: ‘Fusione grande opportunità. Amministrazione non sa comunicare col popolo’


‘La fusione con Monte di Malo era una grande opportunità, ma non si è saputa gestire per mancanza di comunicazione, quest’ultima non è certo la ‘specialità’ del nostro sindaco, che non vuole adeguarsi ai tempi sfruttando quei canali come i social oggi determinanti per chi amministra’. Elisa Gonzo è pronta a rimettersi in gioco e... continua a leggere...
profughi_pamela-702x336

La mafia nigeriana è tra noi, ma la ignoriamo


Siamo stati avvertiti più volte dal presidente della Repubblica Federale della Nigeria, l’ex generale Muhammadu Buhari, che da anni non fa che ripetere, inascoltato: “Non date asilo ai nigeriani: da noi scappano delinquenti”. E da anni, infatti, nella nostra povera Italia, bande ben organizzate di nigeriani imperversano giornalmente seminando in giro droga e terrore sia tra gli... continua a leggere...
Camillo Cimenti

Thiene. Cimenti: ‘Altro che social e sagre paesane. Ai miei tempi la politica era seria’


Competenza, vitalizi, leadership e, quasi certamente, inciuci. E’ ufficialmente iniziata la campagna elettorale più difficile che l’Italia abbia mai affrontato dove l’unica cosa che appare certa è che nessuno dei ‘contendenti’ avrà la maggioranza per governare. Oltrepassati referendum ed elezioni amministrative, ferve il tourbillon delle politiche nazionali, con schieramenti che lavorano sulla difensiva e aggrediscono... continua a leggere...
andrea callegaro polizia locale thiene

Thiene. Da alpino ad agente. E’ un 21enne scledense il vincitore del concorso di Polizia Locale


La firma sul contratto è ancora fresca e segna l’ingresso dell’alpino Andrea Callegaro, di soli 21 anni, tra le fila degli uomini del comandante Giovanni Scarpellini. Andrea ha sbaragliato tutti al concorso pubblico: arrivato 25° in graduatoria, è ‘schizzato’ in vetta grazie al suo trascorso nel reggimento logistico ‘Julia’ a Merano, che lo ha visto... continua a leggere...
scuole medie zane

Zanè. Bullismo alle ‘Medie’. “Mandiamo i nostri figli a scuola con il cuore in gola”


Il bullismo corre nei corridoi delle scuole medie Milani di Zanè. O meglio nel cortile esterno, durante la ricreazione, mettendo ansia nei genitori che lamentano un mancato intervento da parte della preside. “Offese verbali, denigrazioni, pantaloni calati a quattro ragazzini, tra i quali anche una bimba, presi di mira da un loro compagno di classe... continua a leggere...
Lain sindaco

Malo. Lain su progetti e Carnevale. ‘ Nel nostro paese si vive bene’


Fa impressione la sua praticità e la sua poca voglia di ‘apparire’, quando giornalmente siamo bombardati, sia a livello locale, che nazionale, da amministratori e politici appariscenti, con smania di protagonismo, al limite del patetico. Paola Lain è stata eletta primo cittadino di Malo nel 2015, al culmine di  accesa competizione elettorale quasi tutta al femminile,... continua a leggere...
ZONIN Gianni 222222

La stampa americana si mobilita per mandare Zonin sul lastrico. ‘Boicottiamo i suoi vini’


L’America del vino si mobilita per boicottare Gianni Zonin, il ‘re del vino’, che non ricorda e non sa nulla di come ha rovinato un esercito di azionisti vicentini che ha gettato sul lastrico senza pietà, sta avendo gli onori della stampa internazionale. Ma questa volta non è pubblicità gratuita come spesso ha avuto immeritatamente, anche dalla stampa... continua a leggere...
sarcedo prigioniera pedemontana viviana solda_1

Sarcedo. “Prigioniera in casa per colpa della Pedemontana”. Chiesti i danni alla Sis


Sta diventando sempre più un’odissea la vita per due fratelli che vivono a Sarcedo. La ‘convivenza’ col cantiere della Pedemontana Veneta ha raggiunto il culmine quando, lunedì mattina, si sono trovati piazzati di fronte alla finestre di casa un ‘muro’ di cemento. Le barriere anti rumore calate a due metri dall’abitazione del medico Viviana Soldà,... continua a leggere...