pet_tac

Sanità Veneta e il business delle convenzioni. Milena Gabanelli fa i conti in tasca


In Veneto il servizio sanitario pubblico fatica stare a galla, scontentando sempre più i cittadini alle prese con esami da fare, che scartano gli ospedali per le strutture convenzionate. Queste fanno affari d’oro, ricevendo dallo Stato un rimborso pari 3 volte il costo di un esame diagnostico. Un fiume di soldi che dalle casse dello... continua a leggere...
CECCATO ASL_3 a praga

L’inchiesta di Confartigianato sull’Alternanza Scuola-Lavoro: pro e contro


Opportunità di formazione e conoscenza reale del mondo del lavoro. Ma gli imprenditori hanno segnalato anche il troppo poco tempo a disposizione, la discontinuità e talvolta il poco impegno dei ragazzi. A conclusione del secondo anno di Alternanza Scuola-Lavoro, Confartigianato Vicenza ha voluto sapere dalle aziende com’è andata questa esperienza. Come noto, il progetto prevede... continua a leggere...
pubblica-amministrazione

Pubblica Amministrazione vecchia e costosa. Ogni statale ci costa oltre 2mila euro a testa


Vecchia e cara Pubblica Amministrazione! E non è un eufemismo, ma il reale quadro che viene fuori dall’ultimo rapporto della Ragioneria dello Stato sui costi della Pubblica Amministrazione. Ogni italiano paga oltre duemila euro l’anno per gli stipendi dei dipendenti pubblici, ma a cotanto costo, spesso non corrisponde anche un buon servizio. Se a tutto... continua a leggere...
adventure sport

‘Presa Diretta’: “La bicicletta ci salva dalle malattie”. Video


La bicicletta allunga la vita. In particolare quando diventa una modalità di trasporto quotidiano per andare al lavoro, sostituendosi ad alternative di trasporto sedentarie e anche stressanti. A chi fosse sfuggita l’interessante puntata del noto programma Rai, ecco un video molto importante, che riguarda un’inchiesta realizzata dalla redazione di Presa Diretta. Il lavoro giornalistico dimostra quanto l’uso... continua a leggere...
sala slot tipo

Sale Slot, ecco quali sono i comuni con più macchinette. Nell’Alto Vicentino bruciati 105 mln di euro


Nell’alto vicentino piace giocare d’azzardo, con oltre 105 milioni di euro scommessi nel 2016, alle macchinette nelle sale e nei bar, con una spesa media pro-capite di 851 euro. Un territorio malato dalla ‘febbre del gioco’, che vede Thiene e Schio contendersi i maggiori ‘primati’, tra numero di macchinette presenti sul territorio e giocate complessive... continua a leggere...