Thiene. Nonna Renata trasmette la passione per la pittura ai nipoti: una storia di arte e amore familiare

In una casa colma di colori e pennelli, la magia dell’arte si fonde con l’amore familiare. Renata Maddalena, una nonna di Thiene, ha trasformato il tempo libero post-pensionamento in un viaggio artistico affascinante, iniziato quasi per caso ma cresciuto fino a diventare un legame indissolubile con i suoi nipoti. Questa è la storia di una... continua a leggere...

Tragedia della Marmolada due anni dopo. “Il clima non fa sconti”

“È la montagna a comandare. Sempre. E servono attenzioni particolari, premure e impegno, spesso anche sacrifici e dedizione verso ‘i giganti di roccia’. Servono soprattutto uomini e donne che sappiano prendersene cura, che se ne occupino attivamente, provvedendo alle sue necessità. Perché la montagna non è matrigna, non è un mostro cattivo -anche se a... continua a leggere...

Non trova dipendenti per i turni scomodi e assume 14 richiedenti asilo

AGI – Vicino all’Artplast a Robbio, piccolo centro del Pavese tra le risaie, c’è una casa famiglia con un parchetto dove la maggior parte dei ragazzi richiedenti asilo trascorreva il tempo senza fare nulla. Dino Baraggioli, fondatore e titolare dell’azienda con una novantina di dipendenti che produce materiale plastico per la grande distribuzione, ne ha... continua a leggere...

Thiene. Compassione, pazienza, speranza: a Burkina Faso Oasi Mama Mima di Tony Conte dona ancora sorrisi

L’associazione Mama Mima, fondata dall’imprenditore thienese Antonio Conte, continua a fare passi da gigante in Burkina Faso. Grazie ai fondi raccolti, Conte e la sua squadra stanno completando l’asilo,  e hanno recentemente scavato il settimo pozzo nel villaggio di Zompere, portando acqua potabile a centinaia di persone “Abbiamo fatto una riunione con la gente del... continua a leggere...

Thiene. La famiglia Gnata e 100 anni dal trasferimento da San Giorgio di Perlena

Un secolo di amore, ricordi e tradizioni ha riunito la famiglia Gnata per celebrare un evento indimenticabile: i 100 anni dal trasferimento del bisnonno Gnata Bortolo a Thiene. Questo avvenimento risale al 1924, quando Gnata Bortolo si trasferì da San Giorgio di Perlena, nel comune di Fara Vicentino, acquistando una casa e un appezzamento di... continua a leggere...

Amministrative 2024: dove sono i programmi ? Nei paesi si pensa ai pettegolezzi e non a convincere i cittadini ad andare a votare

di Natalia Bandiera Quest’anno, come avranno notato i lettori che ci seguono da anni, abbiamo dato scarsa importanza alle Amministrative 2024. Per una scelta editoriale ben precisa. Le risorse sono sempre più povere e riuscire a dividersi nei vari Comuni che vanno al voto è quasi impossibile. Facciamo questo ‘lavoro’ quasi a titolo di volontariato... continua a leggere...

Recoaro. Da Cracco a Cogo e Perbellini: 60 anni di eccellenze ‘sfornate’ dal “Pellegrino Artusi”

  L’Ipssar “Pellegrino Artusi” di Recoaro Terme ha festeggiato un traguardo storico, celebrando sessanta anni di eccellenza nell’educazione alberghiera e culinaria. Fondata nel 1963, la scuola è stata un faro di formazione e innovazione nel settore, contribuendo a plasmare il futuro della gastronomia italiana. Nel corso dei decenni, ha saputo adattarsi alle mutevoli esigenze del mercato,... continua a leggere...

E’ di Cassola l’inventore delle boe galleggianti che catturano i rifiuti e la plastica nei nostri fiumi

E’ della provincia di Vicenza, precisamente di Cassola,  Vanni Covolo, l’uomo che,  preoccupato per l’inquinamento delle spiagge causato dalla plastica  ha sviluppato dispositivi galleggianti progettati per affrontare il problema dell’inquinamento. Dei cosiddetti River Cleaning Plastic, che sono progettati per adattarsi al flusso dei fiumi e raccogliere rifiuti di plastica e petrolio, contribuendo a combattere le... continua a leggere...

Rinascita dopo il buio. 33 anni del gruppo “Città di Thiene” degli Alcolisti Anonimi. Le storie di chi ce l’ha fatta

Nel tessuto delle nostre comunità, l’alcol si presenta spesso come un ospite gradito, ma dietro il velo delle festività, nasconde un potere distruttivo devastante. Le famiglie si frantumano e i sogni si spezzano sotto il peso di questa dipendenza, lasciando un’eredità di dolore che può persistere per generazioni. Nonostante ciò, esistono baluardi di speranza, come... continua a leggere...