Gallio. 100 anni di Comunità tra emozioni e ricordi: ‘Dopo la guerra il paese non c’era più’

Festa grande a Gallio per i 100 anni della Comunità immortalati grazie ad un enorme scatto collettivo sul nuovo sagrato della Chiesa del paese. E’ stata infatti la foto con i volti dei galliesi, delle associazioni cittadine e dei gruppi parrocchiali a dare il via alla giornata – evento per ricordare la ricostruzione di chiesa,... continua a leggere...

Asiago a Natale diventa una fiaba: aprono i mercatini

Asiago si colora della magia del Natale e si prepara a dare l’avvio alla stagione invernale con l’apertura in Piazza Carli e Piazza II Risorgimento dei mercatini natalizi “I Giardini di Natale”. Sabato 12 novembre apertura della 15^ edizione dei mercatini natalizi, organizzati dall’Associazione I Giardini di Natale in collaborazione con l’Assessorato al Turismo della... continua a leggere...

Enego. 9.000 alberi e pascoli, dopo Vaia, Marcesina rifiorisce. Foto

La Piana della Marcesina, sull’Altopiano di Asiago, è stata una delle aree colpite più duramente dalla tempesta Vaia, che ne ha distrutto quasi completamente le superfici forestali. Ora, a quattro anni dal devastante fenomeno atmosferico, diventa il luogo dove avviare una riflessione sulla possibiltà di favorire una diversa struttura delle foreste, migliorare la biodiversità e... continua a leggere...

Asiago. All’ospedale nuovo laboratorio analisi e nuove celle mortuarie, Bramezza: ‘Investiremo ancora’

Sono stati completati nei giorni scorsi alcuni importanti lavori al nuovo ospedale di Asiago in aree che erano in parte rimaste al grezzo per consentire il trasferimento del Laboratorio Analisi e dell’Obitorio, per un investimento complessivo di poco inferiore ai 170 mila euro. Gli interventi vanno così a integrare e completare i lavori del nuovo... continua a leggere...

Asiago. Un tramonto da cartolina saluta l’ottobre dell’Altopiano

E’ un tramonto mozzafiato quello che ha salutato il mese di ottobre sull’Altopiano dei Sette Comuni e che è stato immortalato ieri sera 31 ottobre dalla nostra lettrice Manuela M. dal Parco Millepini del capoluogo altopianese. Un periodo di temperature molto gradevoli anche se assolutamente fuori dalla norma quello che ormai perdura da diverse settimane... continua a leggere...

Asiago. 45enne rimane schiacciato da rotoballe, interviene l’elisoccorso

Sono critiche le condizioni di F.C., 45 anni, l’agricoltore che è rimasto schiacciato da un rotoballe che per poco non lo uccideva. Il grave incidente sul lavoro è avvenuto ad Asiago, in contrada Roncaldo. L’agricoltore non era la prima volta che si cimentava in questo genere di lavori ed è al vaglio dei carabinieri l’esatta... continua a leggere...

Roana. A Treschè Conca Halloween è da brividi: quando la casa diventa un set horror

E’ una ricorrenza che deriva dal mondo anglosassone e pare più precisamente dalla verde Irlanda dove i Celti festeggiavano ‘Samain’, identificando nel 31 ottobre la fine della stagione estiva. Questo era il periodo più magico dell’anno poichè il giorno non esisteva. Durante la notte il grande scudo di Scáthach – la semi dea guerriera –... continua a leggere...

Lusiana. Perde il controllo dell’auto che si rovescia sulla carreggiata. Ferito giovane del posto

Notte di lavoro quella appena trascorsa per i Vigili del Fuoco che poco dopo la mezzanotte e mezza, sono intervenuti lungo la SP 69 in località Pilastro a Lusiana per un’auto finita rovesciata sulla carreggiata. Secondo una prima ricostruzione da parte dei Carabinieri che hanno eseguito i rilievi di rito, il giovane conducente, probabilmente complice... continua a leggere...

4 anni dalla tempesta Vaia, l’ Altopiano e il Veneto non dimenticheranno mai

Sono passati quattro anni dalla terribile tempesta, ribattezzata Vaia, che nel 2018 ha radicalmente cambiato l’aspetto di boschi e montagne in Veneto e Trentino Alto Adige, e in parte anche in Friuli Venezia Giulia e Lombardia. I giorni di tempesta furono quattro, dal 26 al 30 ottobre, ma la giornata peggiore fu quella del 29... continua a leggere...

Stanze panoramiche in malghe e rifugi : c’è il lasciapassare della Regione Veneto

In Veneto si potranno realizzare malghe, rifugi e bivacchi alpini anche sopra i 1.600 metri, e stanze panoramiche realizzate in legno o altri materiali ecosostenibili con un elevato rapporto tra superficie finestrata e quella del pavimento. Lo prevede una delibera di giunta, trasmessa al Consiglio regionale per il proseguimento dell’iter con la discussione di un... continua a leggere...