Le gravi accuse di Zanoni: ‘Regione aiuta i bracconieri, trascura l’ambiente e coltiva l’ossessione per i migranti’

[post_view]
“Il bilancio ha confermato il disinteresse e l’indifferenza più assoluti della maggioranza per l’ambiente e la salute dei cittadini, un atteggiamento gravemente doloso. La Lega getta fumo negli occhi con l’ossessione per i migranti e la sicurezza, nascondendo sotto il tappeto le emergenze del Veneto, con milioni di persone che vivono in un ambiente sempre... continua a leggere...

Condannato cacciatore vicentino, maltrattava animali nel canile lager

[post_view]
“Finalmente siamo arrivati a una sentenza di condanna, ma la prescrizione di un altro reato l’ha salvato da una pena più pesante”. Così i consiglieri dell’Intergruppo per il benessere e la conservazione degli animali e della natura Andrea Zanoni (PD), Cristina Guarda (AMP) e Patrizia Bartelle (Gruppo Misto) commentano i sei mesi per maltrattamento di... continua a leggere...

“Ancora un grave incidente di caccia. Servono sanzioni, maneggiare un’arma non è un gioco’

[post_view]
“Non si può restare inermi di fronte a questa mattanza. Servono provvedimenti urgenti per limitare la caccia, oltre a controlli maggiori e sanzioni davvero efficaci perché maneggiare un’arma non è un gioco”. È quanto afferma Andrea Zanoni, Consigliere regionale del Partito Democratico commentando il grave incidente accaduto nelle campagne di Volpago (Treviso) con un cacciatore... continua a leggere...

L’orrore andava in scena nel lager di Valdastico: cani e gatti salvati dal business di allevatore

[post_view]
Cani e gatti tenuti in condizioni igieniche pietose a Pedescala, nella piccola frazione di Valdastico. Animali che dovevano fruttare il soldo, tramite annunci sul web da parte dei tre, padre e due figli, che si definivano allevatori. A denunciare lo stato pietoso in cui venivano tenuti gli animali, i carabinieri forestali di Arsiero. Da parte... continua a leggere...

Cuccioli ancora bisognosi della mamma rivenduti a prezzi d’oro da sciacalli. 8 arresti tra cui un veterinario

[post_view]
Otto sciacalli che facevano business sulla pelle di cuccioli sottratti alla mamma quando avevano ancora bisogno di lei. Un traffico illegale di povere bestiole che morivano spesso durante il tragitto. Venduti con cinismo e commerciati con crudeltà e con la compiacenza di un veterinario senza scrupoli, che aveva il compito di apporre il microchip. Cagnolini... continua a leggere...