poli raggi home
INGREDIENTI
  1. Tagliolini all’uovo;
  2. Un mazzetto di asparagi selvatici;
  3. Un cipollotto di tropea;
  4. 3 pomidorini pachino;
  5. Un pizzico di peperoncino;
  6. 3 cucchiai di olio evo;
  7. sale q.b.
ISTRUZIONI
  1. Per prima cosa separare la parte tenera degli asparagi da quella legnosa che terremo da parte;
  2. Tagliare finemente il cipollotto;
  3. In una padella mettere l’olio e far appassire la cipolla;
  4. Aggiungere le cimette di asparagi e il peperoncino e cuocere per qualche minuto;
  5. Tagliare a metà i pomidorini spellati precedentemente e metterli nella padella;
  6. Completare la cottura per circa 15 minuti aggiungendo 3 bicchieri di acqua tiepida;
  7. Cuocere i tagliolini in abbondante acqua salata dove inizialmente abbiamo messo la parte legnosa degli asparagi che avremo tolto prima di mettere la pasta;
  8. Un minuto prima che la pasta sia cotta, trasferirla nella padella e amalgamare per bene il tutto.
NOTE
  1. Sarà quel retrogusto amaro degli asparagi che renderà bella la vostra giornata.
By Foreverfive
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su:
Stampa questa notizia
Footer Top

Terra e Gusto

Breganze. Cantina Vitacchio: 100 anni di tradizione, qualità ricercata con l’amore per la vigna. Fotogallery - Cento anni di storia che racchiudono 4 generazioni, una storia di tradizione, attaccamento e devozione per la terra, che se amata sa darti i suoi frutti prelibati. L’azienda Vitacchio di Breganze è... continua a leggere...

Pensieri in Libertà

Medici di base cercasi: ‘Aumentare il massimale dei pazienti non è giusta soluzione’ - “Aumentare il numero di pazienti, seppur in via temporanea e su base volontaria, non può essere l’unica soluzione alla carenza di medici di base. Già oggi denunciano carichi di lavoro insostenibili, senza... continua a leggere...

L'inchiesta

I numeri scioccanti sulla depressione dei bambini, tentano anche il suicidio - AGI . “Cosa mi è finora rimasto impresso di questi ultimi due anni? I bambini che mi dicono che vogliono morire”. Le parole di Lino Nobili, primario di neuropsichiatria infantile dell’ospedale pediatrico... continua a leggere...