Cimice e danni all’agricoltura. La Regione triplica le risorse: ‘Ora tocca al Governo’

La Regione Veneto triplica le ricorse stanziate a bilancio per contrastare i danni causati dalla cimice asiatica. L’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan e il vicepresidente e assessore al bilancio Gianluigi Forcolin – recepite le istanze del Tavolo verde regionale della settimana scorsa – si sono fatti promotori di una variazione del bilancio regionale  2019 che destina... continua a leggere...

Medici neoabilitati in corsia, FederSpecializzandi Veneto: ‘Non preparati a decifrare i codici e le scelte’

“Non possiamo che esprimere il nostro fermo disappunto e l’assoluta contrarietà rispetto ad una decisione che vediamo come deleteria ed estremamente rischiosa, sia per i giovani colleghi neolaureati che per la salute dei pazienti”. È questa il primo commento di Mirko Clauson, vicepresidente vicario di FederSpecializzandi Veneto, in merito alle “Delibere di Ferragosto” con cui il Governatore... continua a leggere...

Mancano insegnanti di sostegno: ‘tenete a casa i bimbi disabili’. Quando il silenzio del dolore fa da spalla alla vergogna

Come si fa ad arrivare all’inizio dell’anno scolastico e rendersi conto che mancando gli insegnanti di sostegno? Mamme e papà, estenuati da un’ estate in cui hanno dovuto gestire i loro figli speciali da soli, dovranno stringere i denti e subire la richiesta di non mandarli a scuola? Usare la parola vergogna è riduttivo dinanzi... continua a leggere...

Bocciato l’avvio dell’educazione civica a scuola. Donazzan: ‘Ci tenevo’

“Tutti auspicavano l’inserimento dell’educazione civica nell’orario scolastico e nell’offerta formativa delle scuole, vista l’emergenza educativa e civica che viviamo. Certo la tempestività del giudizio del Cspi fa sorgere il dubbio che vi sia un nuovo corso politico e che gli organi istituzionali ne siano influenzati”. Così l’assessore all’istruzione e alla formazione della Regione Veneto, Elena... continua a leggere...

Thiene. Le Ferrarin traslocano ma la fermata dell’autobus rimane la stessa

Traslocano le scuole Ferrarin ma la fermata dell’autobus per gli studenti rimane la stessa. Nell’anno scolastico 2019/20 le classi delle scuole secondarie di primo grado A. Ferrarin saranno trasferite temporaneamente negli spazi dell’ex Agenzia delle Entrate di via Corradini (ex Collegio Vescovile) per i lavori di adeguamento antisismico che stanno interessando in questi mesi lo... continua a leggere...

Cosa c’entra l’orientamento sessuale di Elisa?

I fatti sono semplici. Lui, spacciandosi per amico, l’ha ammazzata. Ha pure confessato e per aver dichiarato “ho fatto una sciocchezza” gli darei le aggravanti. Assassino. Che adesso tutta l’Italia sappia l’orientamento sessuale di quella giovane donna uccisa, non credo ce la restituirà. Ma soprattutto lei, la vittima silenziata per sempre dal suo “amico”, tutta... continua a leggere...

Lettera choc di preside contro genitori: “ Siete di cattivo esempio mamme con quelle calze a rete’

Congedo col botto. La Dirigente scolastica dell’Istituto Tullia Zevi, a Roma, prima di lasciare la scuola per andare a ricevere l’incarico in un altro istituto  ha voluto salutare i genitori di alcuni alunni, scagliandosi contro quelli che ritiene essere un pessimo esempio per i figli. Che la scuola sia profondamente cambiata è un dato di fatto, colpa... continua a leggere...

Che fine farà l’educazione civica nelle scuole? A quelle venete ci pensa Elena Donazzan

Mentre regna l’incertezza a livello nazionale sulla reintroduzione dell’educazione civica in classe, in attesa del pronunciamento del Consiglio superiore della pubblica Istruzione sulle linee guida emanate a fine agosto, il Veneto dà avvio in proprio a progetti e percorsi di educazione civica nelle scuole di ogni ordine e grado. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore... continua a leggere...

Aumentano le truffe agli anziani, la Polizia: ‘Molti non denunciano per vergogna’. Video

Cinquantaquattro truffe al giorno:  due persone over 65 rimangono vittime di raggiri. E queste sono solo quelle che poi denunciano il fatto alle forze dell’ordine. Perché sono moltissimi coloro che, invece, per vergogna e paura lasciano perdere. Il fenomeno è tornato a crescere da Nord a Sud, con quasi 20 mila casi nel 2018, rispetto... continua a leggere...