osa_2

Dopo il gazebo installato davanti alla Sala Slot di via Corner martedì sera, l’Ordine Sociale Altovicentino OSA  a fianco del candidato sindaco Christian Azzolin, continua la lotta contro il gioco d’azzardo e le sale slot.

“Il gazebo e la protesta pacifica davanti alla Sala Slot thienese è servito come deterrente simbolico nei confronti dei clienti della sala stessa, che martedì sera hanno ben pensato di non entrarvi e quindi di non buttare i loro soldi nel gioco e magari accorgendosi d’aver veramente vinto per una sera” – afferma Enrico Santini portavoce di OSA”.

“Controsa e azzolino questa piaga sociale chiediamo venga imposta una significativa riduzione dell’orario di accesso, che porti alla totale chiusura di questi luoghi atti solo a rovinare quelle persone che purtroppo sono cadute nel tranello della ludopatia, che è una vera e propria malattia al pari dell’alcolismo e che ha già portato allo sfascio centinaia di famiglie italiane- continua Santini – OSA dice NO alle Sale Slot, e non lo fa solo in tempo di campagna elettorale, ma la nostra associazione si impegna tutto l’anno nella salvaguardia del territorio e dei suoi cittadini”.

osa_1

“Al gazebo di martedì sera, la cospicua presenza di cittadini e di personaggi della politica locale fa capire quanto questo sia un tasto delicato- conclude Santini – La collettività stessa si sente minacciata nel profondo dall’apertura di questi esercizi che sono purtroppo una sorta di truffa legalizzata dallo stato”.

P.V.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su: