Velo-Schio. Giulia Stenghele e Gabriella Marin finaliste al premio ‘Donna dell’anno’

Ci sono due donne dell’Alto Vicentino tra le 15 finaliste selezionate per il premio Donna dell’Anno, che sarà assegnato dalla giuria della Treviso Creativity Week il 26 ottobre a Treviso. Sono Giulia Stenghele e Gabriella Marin, rispettivamente titolare dell’omonima stamperia a Seghe di velo e stilista di Schio. Sono loro le ‘quote rosa’ che fanno... continua a leggere...

Posina. Mille persone tra i boschi per la ‘Camminata delle tradizioni’. Fotogallery

Mille persone hanno popolato i boschi di Posina nella ‘Camminata delle tradizioni’, un appuntamento per conoscere e vivere la montagna e ripercorrere la storia delle contrada. Vari gruppi, accompagnati da guide locali, hanno percorso 7,5 chilometri tra i sentieri, imbattendosi nelle abitudini, nei sapori e nelle storie del passato. A Contrà Pistore è stato possibile... continua a leggere...

Nuova viabilità a Laghi, addio al traffico in centro. Riaperta Strada Cavallara

Il Comune di Laghi dice definitivamente ‘addio’ al traffico che si intasa nel suo piccolissimo centro e l’amministrazione comunale ha dato il via ad una nuova viabilità alternativa, che bypasserà il famoso ‘imbuto’ e arriverà a Cavallara. 550mila euro il costo dell’intervento, che però “non ha prezzo” per gli abitanti del più piccolo Comune del... continua a leggere...

Velo. Con Carlyle Forgital vola verso lo spazio

La Forgital punta dritta allo spazio. Con l’acquisizione per un miliardo di euro da parte dell’americana Carlyle e con il nuovo Ceo Luca Zacchetti, l’azienda di Seghe di Velo d’Astico, eccellenza mondiale nell’aeronautica e nell’aerospaziale, inizia un nuovo capitolo e sarà proprio il comparto aerospaziale il fulcro dell’espansione. Fondata nel 1873, Forgital è una società... continua a leggere...

Festa a Posina per ‘il ritorno degli sfollati’. 1.500 piatti di gnocchi e quintali di patate alla rievocazione

Posina ha celebrato la fine del Centenario della Grande Guerra con 1.500 piatti di gnocchi, 4 quintali e mezzo di patate utilizzate ed un weekend ricco di emozioni, garantite dalla rievocazione storica del rientro a casa dopo la fuga causata nel 1916 dagli austro-ungarici. In scena il ritorno degli sfollati durante il primo conflitto mondiale,... continua a leggere...