Ulss 7. Milvia Marchiori confermata direttore dell’ospedale di Santorso

[post_view]
Milvia Marchiori è stata confermata direttore dell’ospedale di Santorso. La conferma alla dottoressa, che ha già svolto l’incarico negli ultimi mesi, è arrivata ieri dal commissario Bortolo Simoni. Laureata in Medicina e Chirurgia con la specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, in precedenza ha ricoperto il ruolo di Direttore Medico negli ospedali dell’Azienda Ulss 5... continua a leggere...

Villaverla. Anziano ciclista investito da un’auto

[post_view]
Un 85enne di Villaverla è stato investito da un’auto Ford Fiesta, attorno alle 14, guidata da F.D.,  22enne di Caldogno. Il giovane stava percorrendo via Roma, verso Thiene, quando ha investito P.B., un anziano di Villaverla, all’altezza dello stabilimento industriale Telwin. A seguito dell’urto l’85enne è stato prima caricato sul cofano e sul parabrezza della... continua a leggere...

Ulss 7. Ottanta assunzioni in 2 mesi: “Beneficio per ospedali e servizi territoriali”

[post_view]
Ottanta assunzioni in 2 mesi. Sono i numeri della Ulss 7 Pedemontana, che dal 1 gennaio 2019 a oggi ha deliberato ottanta nuovi ingressi nell’azienda di riferimento per i 3 ospedali di Santorso, Asiago e Bassano del Grappa. Un’azione messa in atto per dare risposta all’allarme di carenza del personale medico e sanitario, lanciato negli... continua a leggere...

Speciale autonomia. La Regione illustra il percorso per arrivarci

[post_view]
Autonomia del Veneto, tutto il percorso per arrivarci in 27 slide. Ecco il documento ufficiale diffuso dalla Regione Veneto, durante la Consulta. “Io vedo la situazione in maniera positiva, perché la squadra veneta è compatta e, se ci fossero sbavature, il progetto non esisterebbe più. Le 23 materie non sono un’invenzione nostra. Il vero ostacolo è che i... continua a leggere...

A Marano tornano i contrabbandieri. Storia dei ‘parpagnacchi’. Video

[post_view]
A Marano tornano i contrabbandieri. E rivivono così le tradizioni dei primi del ‘900. Il luogo prescelto era davanti a Villa Fioretti. Dove ci si trovava per scambiare soprattutto derrate alimentari in arrivo dall’Austria: farina, latte, burro e uova, patate e fagioli e derrate agricole. Una necessità, quella di scambiarsi cibo e materie prime. Così... continua a leggere...