Malioso stuzzica in punta di lingua

[post_view]
Affascinante e seducente è ‘malióso‘ che si adagia in ‘Punta di lingua‘. Un termine molto antico, ma in realtà poco usato anche se non lo si può definire propriamente un termine arcaico. Maliósoa gg. [der. di malia]. – 1. ant. Dedito a pratiche magiche, di stregoneria. Rotondo e sinuoso ben si addice ad essere protagonista per descrizioni... continua a leggere...

In punta di lingua, scandendo “becero”

[post_view]
Capita a volte di confrontarsi con delle persone dai modi volgari, che usano un linguaggio becero, spesso a voce fin troppo alta. Ed è proprio becero, quel termine In punta di lingua, che manifesta l’animo rozzo di una persona insolente, magari di bell’aspetto ma che appena apre bocca, fa cascare le braccia. Letteralmente becero significa:... continua a leggere...

In punta di lingua, l’abbondanza di “Facondia”

[post_view]
“Fece uso della propria facondia, con scioltezza ed espressione di linguaggio”. Quale migliore vocabolo da mettere nella rubrica “In punta di lingua”, che esprime … facilità e abbondanza di parola (talvolta eccessive), specialmente in pubblico: oratore, avvocato di facondia straordinaria. Una parola con una sua musicalità, che può essere paragonata alla più popolare ‘parlantina’, ma... continua a leggere...