Pedemonte. Profughi espulsi. Carotta: ‘Atto inutile, sono destinati alla strada e alla delinquenza. Gestione folle che non ha futuro’

E’ ancora allarme convivenza tra gli oltre 40 richiedenti asilo africani che alloggiano da luglio dello scorso anno nella piccola frazione di Casotto a Pedemonte.   Anche se 6 di loro, responsabili di aver creato tensioni sfociate in episodi di violenza, sono appena stati espulsi con foglio di via dal centro di accoglienza, gestito dalla cooperativa... continua a leggere...

Pfas: avviato il procedimento di riesame dell’autorizzazione ambientale della ditta Miteni

La questione “Pfas” è all’attenzione del Presidente Achille Variati e della Provincia di Vicenza. E non solo da novembre, quando è arrivata la lettera a firma del segretario regionale alla sanità, ma ben prima, quando a febbraio la Regione Veneto con un “colpo di penna” ha trasferito alle Province la competenza in tema di Autorizzazioni... continua a leggere...

Inquinamento da smog, provincia di Vicenza ha la maglia nera. ‘Regione deve affrontare l’emergenza’

“La salute dei veneti dovrebbe essere al primo posto nei pensieri del governatore che invece preferisce le tradizioni che inquinano, come i panevin. Servono misure serie ed efficaci perché siamo di fronte a un’emergenza sanitaria senza pari”. Lo afferma il consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni, commentando i dati Arpa elaborati da Legambiente sullo... continua a leggere...

Caldogno. Provinciali. Ferronato appoggia Gonzo e non il suo ‘fedelissimo’. Opposizione:’Incoerenza politica’

E’ bufera a Caldogno, dove il sindaco è stato accusato di incoerenza politica. Tutto per via della decisione  di  Nicola Ferronato di non appoggiare alle elezioni provinciali, un rappresentante della sua stessa lista, Enrico Nardi, ma di preferirgli il sindaco di Isola Vicentina, Enrico Francesco Gonzo. La notizia ha fatto subito il giro del paese... continua a leggere...

Amministrative Marano. Il centro-destra si prepara e sfida Piera Moro: “Dica il nome del suo successore”

“Chi sarà il successore di Piera Moro per il centrosinistra?” Ovvero, quale sarà il candidato sindaco che l’attuale amministrazione comunale presenterà alle prossime elezioni amministrative, visto che il sindaco uscente ha dichiarato di volere lasciare “spazio ai giovani”? Presentandosi ufficialmente come candidati alternativi all’attuale amministrazione alle prossime amministrative, lo chiedono Erik Umberto Pretto e Ilario... continua a leggere...

Sanità. Parte l’azienda zero. Zaia: ‘Nessun arretramento’

“Promessa mantenuta: l’Azienda zero da oggi,  primo gennaio,  parte con nove Ulss anzichè 21 e altrettanti direttori titolari nei loro territori”. Lo ha annunciato il presidente del Veneto, Luca Zaia, presentando a Palazzo Balbi la ‘squadra’ dei nuovi responsabili. Per quanto riguarda l’Azienda zero, si va verso “sei mesi di commissariamento – ha spiegato –... continua a leggere...

Pedemontana.”Solo promesse da parte di Zaia: gli espropriati stanno ancora attendendo la 2^ rata degli indennizzi”

“Tante promesse e zero fatti. Da sei anni, gli espropriati della Pedemontana stanno aspettando quanto dovuto, ma la seconda rata, che doveva essere accreditata entro il 30 novembre us, è finora fantasma”. Con queste parole, affidate ad una nota, i consiglieri regionali Cristina Guarda (AMP) e Andrea Zanoni (PD) tornano sul problema della Pedemontana. In... continua a leggere...

Marano. Restituita ai privati l’area usata come parcheggio sterrato a lato di piazza Silva

L’area privata sterrata a lato di piazza Silva, usata storicamente dalla cittadinanza, torna ai privati. Lo dichiara l’amministrazione comunale di Marano, spiegando la vicenda ai cittadini: il parcheggio sterrato accanto alla piazza centrale – che è una proprietà privata, ma da un decennio è usato come parcheggio pubblico provvisorio, secondo quanto previsto dal Piano urbanistico... continua a leggere...

Virus Blue Tongue. ‘L’emergenza dilaga, gravissimi danni per l’export’

“Sulla vicenda del virus Blue Tongue la Giunta Zaia ha gravissime responsabilità. Non solo ha sottovalutato le conseguenze di un fenomeno che invece si è diffuso a macchia d’olio, ma anche di fronte ai campanelli d’allarme dei servizi di vigilanza epidemiologica e degli allevatori ha continuato nella sua testarda inadempienza. A tal punto che da... continua a leggere...